Transumanza

"E vanno pel tratturo antico al piano, quasi per un erbal fiume silente" - G. D’annunzio

La pratica della Transumanza

La transumanza è una pratica di allevamento incentrata sullo spostamento del bestiame in primavera ed autunno alla ricerca di pascoli in condizioni climatiche più idonee al benessere degli animali, favorendo l'alimentazione naturale di questi ultimi per una produzione ottimale. Essa si fonda sull’utilizzo delle risorse naturali in modo sostenibile per realizzare prodotti, alimentari e non, nel rispetto dell’ambiente, della natura, del benessere animale ed umano.
L’allevamento transumante ha rappresentato in varie epoche storiche il settore trainante dell’economia e caratterizza la nostra cultura e la nostra identità. Essa ha plasmato il paesaggio dei territori interessati, influenzando, fin dalle epoche più antiche, la posizione degli insediamenti e l'assetto urbano di alcuni centri che si sono adattati alla presenza dei tratturi; ha contribuito a creare le tradizioni culturali, artigianali, eno-gastronomiche delle comunità interessate che,
attraverso diverse iniziative locali svolgono tuttora l’importante ruolo di ricostruire o preservare un senso di identità fondato sul rispetto reciproco e la cooperazione nella salvaguardia dei valori condivisi da trasmettere alle generazioni future.
Dal punto di vista sociale la transumanza sostiene le piccole economie nei centri delle aree più interne soggette a spopolamento, favorisce l’integrazione di persone provenienti da luoghi e culture diverse e permette ogni giorno ai suoi praticanti di riscoprire i valori della condivisione e della solidarietà (ad esempio nei bivacchi, in cui si vive in maniera molto forte il senso di appartenenza alla comunità, in pieno contatto con la natura, e si perpetuano elementi fondanti come il confronto tra culture vicine).

I protagonisti e i territori interessati

La pratica della transumanza è diffusa sin dai tempi più remoti in tutta Europa e in particolare nel bacino del mediterraneo (Portogallo, Spagna, Francia, Austria, Romania, Grecia e Italia).
Le grandi vie verdi, in Italia i «tratturi», consentivano di condurre le greggi e le mandrie dai pascoli montani dell’Appennino alle pianure pugliesi del Tavoliere.
I Regi Tratturi, larghi 111,60 metri,  sono di proprietà del Demanio. I principali sono:
- Tratturo Magno L’Aquila-Foggia (244 Km)
- Tratturo Celano-Foggia (207 Km)
- Tratturo Castel di Sangro-Lucera (127 Km)
- Tratturo Pescasseroli-Candela (211 Km)
tra cui si innesta una fitta rete di tratturelli e bracci.
Essi attraversano:
• 5 Regioni (Abruzzo, Molise, Campania, Puglia, Basilicata)
• 10 Province (L’Aquila, Teramo, Chieti, Isernia, Campobasso, Benevento, Avellino, Foggia, Matera, Potenza)
• 130 Comuni nodali

Numerose figure sono coinvolte a supporto dello spostamento degli animali, del loro ricovero, della conta giornaliera, della mungitura e preparazione del formaggio:
• Il “ Massaro” capo dei pastori
• il “Sottomassaro” di supporto al Massaro per le sue incombenze
• i “Pastori”, gli uomini che conducono il bestiame durante la transumanza
• i “Mandriani”, uomini a cavallo addetti alla custodia
• i “Pastoricchi”, giovani con mansioni di guardiania del bestiame
• il “Tosatore”, l’addetto alla tosatura delle pecore
• il “Casaro”, addetto alla lavorazione del formaggio
Non sono infine da dimenticare le comunità locali, anziani, donne e giovani dei borghi, che attendono il passaggio dei transumanti, preparando celebrazioni, feste e scambio di cibo e oggetti di artigianato locale.

La famiglia Colantuono

La famiglia dei Colantuono da secoli si impegna a rendere l'antica pratica della transumanza sempre attuale, coinvolgendo le comunità attraversate lungo i percorsi. Ogni anno, alla fine di maggio, mandriani e pastori si mettono in viaggio con la mandria di vacche di tipo podolico per affrontare un percorso di circa 180 km in soli quattro giorni, partendo dalla tenuta pugliese in agro di S. Marco in Lamis, fino ad Acquevive, località nel comune di Frosolone, dove ha sede l'azienda di produzione casearia della famiglia.